/    Luca de Meo: "Il SUV sarà il terzo pilastro del nostro Marchio"

/    La qualità è essenziale per essere competitivi

Verona, 21/01/2016 - La SEAT ha chiuso il 2015 segnando un incremento delle vendite per il terzo anno consecutivo. Per la prima volta dal 2007, le consegne annuali del Marchio hanno superato la barriera delle 400.000 unità (400.037, +2,4%), facendo registrare un incremento del 25% dal 2012 (321.000 unità) e raggiungendo così il miglior risultato di vendita degli ultimi otto esercizi.

In occasione del primo appuntamento degli "Encuentros SEAT" del 2016, Luca de Meo, Presidente della SEAT S.A., ha fatto il bilancio dell'anno appena concluso. Sotto il titolo "Qualità: fattore di successo dell'industria spagnola", durante l'incontro il Presidente ha messo in evidenza come l'aumento delle vendite sia stato trainato dalla ripresa in Spagna (77.200 unità,+14,3%) e Italia (15.875 unità, +22,1% rispetto al 2014), dalla crescita ininterrotta, per il quinto anno consecutivo, in Germania (87.800, + 3,8%) e dal successo consolidato nel mercato messicano (24.100, +13,2%), il quarto principale mercato per la SEAT. Inoltre, nel 2015 il Marchio spagnolo ha segnato il proprio record di vendite in Svizzera, Repubblica Ceca, Danimarca, Turchia, Israele, Tunisia e Marocco.

Con riferimento ai singoli modelli, la Leon è cresciuta del 4,4% (160.900 unità totali), riconfermandosi il modello SEAT più venduto. Alhambra ha registrato invece la crescita più considerevole, +17,2%, raggiungendo quota 27.000 unità e il secondo miglior risultato di sempre. Anche lbiza cresce, precisamente del2,4%, toccando 153.600 vetture consegnate.

Per il secondo anno consecutivo, SEAT consolida in Italia la propria tendenza positiva, accumulando una crescita del+56% dal 2013. Il 2015 si chiude con una crescita complessiva del 22,1% grazie alle 15.875 unità consegnate (rispetto alle 13.000 del2014, a fronte di una crescita delmercato pari al 15,7%). Per quanto riguarda le performance dei singoli modelli, tutti in crescita i risultati di Leon (+19,8%), lbiza (+45,1%), Alhambra (+51,6%) e Mii (+4,7%).

L'incremento delle vendite e il successo dell'Audi Q3 si sono concretizzati in un aumento della produzione a Martorell (+7,8%) per il sesto anno consecutivo, raggiungendo quota 477.077 vetture prodotte, la cifra più alta dal 2001. Con un volume di produzione cresciuto del 60% tra il 2009 e il 2015, Martorell si riconferma lo stabilimento che produce il maggior numero di vetture in Spagna.

In merito al 2016, de Meo ha ribadito che "l'anno sarà contraddistinto dal lancio del primo SUV compatto del Marchio", il cui arrivo in concessionaria è previsto per metà anno e a cui si aggiungeranno tre nuovi modelli tra il 2016 e il 2017. "Il SUV sarà il terzo pilastro del Marchio, insieme a Leon e lbiza, e ci permetterà di coprire il segmento che sta registrando la crescita maggiore negli ultimi anni", ha affermato il Presidente della SEAT.

La qualità, fattore di successo
Nel corso del suo intervento, Joaquìn Serra, Direttore Qualità della SEAT, ha sottolineato le opportunità del Marchio di migliorare la propria competitività attraverso l'eccellenza in termini di qualità. "Design, qualità ed efficienza nei costi sono elementi fondamentali. L'area Qualità è coinvolta attivamente in ogni fase del processo, dalla progettazione e la produzione della vettura, al servizio di post vendita, passando per l'industrializzazione di componenti di fornitori e di fabbricazione interna. La sfida mia e di tutto il Team Qualità è rendere SEAT un marchio d'eccellenza industriale".