07 giugno 2018

/ Il Presidente della SEAT entra a far parte del Consiglio di Amministrazione dell'Associazione in qualità di massimo esponente della Casa automobilistica

Verona, 7/6/2018 – Luca de Meo, Presidente SEAT, è stato nominato nuovo membro del Consiglio di Amministrazione dell'ANFAC, Associazione spagnola dei costruttori di automobili e autocarri. Il Vicepresidente esecutivo dell’ANFAC, Mario Armero, ha annunciato la nomina del Presidente SEAT durante la presentazione dei risultati di Bilancio 2017.

In qualità di nuovo membro, de Meo parteciperà al processo decisionale del Consiglio di Amministrazione che rappresenta tutti i produttori del settore in Spagna, nonché alla definizione di posizionamento e interessi dell’industria automobilistica nel Paese in termini di investimenti, sviluppo, tassazione, tra gli altri.

“È motivo di orgoglio per me rappresentare SEAT, l’unico Marchio automobilistico spagnolo, in un’istituzione come l’ANFAC e continuare a promuovere la leadership della nostra industria insieme” ha condiviso Luca de Meo, Presidente SEAT. “Il settore dell’automobile è un elemento chiave per l’industria spagnola” ha sottolineato inoltre de Meo “e l’ANFAC è il miglior esempio di come, lavorando per obiettivi comuni, si possano raggiungere risultati importanti”.

Mario Armero ha dato il benvenuto al Presidente della SEAT e ha affermato che è “un onore” averlo nel Consiglio di Amministrazione. “Luca de Meo apporta una visione strategica di portata globale, sia a livello commerciale che industriale, che sarà estremamente rilevante nel futuro sviluppo dell'ANFAC”, ha affermato Armero.

Luca de Meo è Presidente della SEAT dal novembre 2015 e attualmente presiede anche il Consiglio di Amministrazione di CUPRA, SEAT Metropolis: Lab Barcelona e XMOBA. È inoltre il più alto rappresentante di SEAT presso la CEOE (Confederazione Spagnola delle Organizzazioni Imprenditoriali), consigliere presso la Fondazione COTEC e membro dell’Advisory Board di Barcelona Tech City.

De Meo ha un’esperienza di oltre 25 anni nel settore automobilistico. Ha iniziato la sua carriera in Renault, per entrare poi in Toyota Europe e, successivamente, nel Gruppo Fiat, dove ha guidato i marchi Lancia, Fiat e Alfa Romeo; è stato CEO di Abarth e direttore marketing del Gruppo Fiat. Nel 2009 entra a far parte del Gruppo Volkswagen inizialmente come direttore marketing del marchio Volkswagen e poi del Gruppo, prima di assumere la posizione di membro del Consiglio di Amministrazione per Vendite e Marketing di Audi.

Inoltre, è stato nominato “commendatore” dall'Ordine al merito della Repubblica italiana e l’Università di Harvard gli ha dedicato nel 2013 un case study per il lavoro svolto come direttore marketing nel Gruppo Volkswagen.