/   308.400 unità vendute nei primi nove mesi dell’anno

/   In crescita tutti i modelli della gamma

/   Spagna, Germania e Italia tra i Paesi che crescono di più

Verona, 16/10/2015 - Nei primi nove mesi dell’anno le vendite della SEAT hanno registrato una crescita del 4,9% a livello globale. Da gennaio a settembre, l’Azienda ha commercializzato 308.400 auto, 14.400 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (294.000). Le vendite del Marchio spagnolo confermano il trend positivo iniziato nel 2013, sospinte in particolar modo dai risultati di Leon e Ibiza, così come Alhambra; crescita confermata anche per i restanti modelli della gamma, Mii e Altea. Rispetto allo stesso periodo del 2012 (238.200 auto vendute), le vendite della SEAT sono aumentate del 29,5% tra gennaio e settembre di quest’anno.

La Leon si riconferma in testa in termini di consegne della Marca, con una crescita del 5,8% e 122.400 unità vendute (6.800 in più rispetto ai primi nove mesi del 2014). Anche la Leon ST, versione familiare della compatta, vede consolidato il suo successo, con un totale di 44.100 auto vendute e una crescita del 34,6%. La Ibiza non è da meno, con un +3,3% e 119.100 consegne fino a settembre. La Alhambra è il modello che registra la crescita percentuale maggiore: con un +13,7% e 19.400 unità vendute da gennaio a settembre, si conferma il terzo modello più venduto della gamma.

Jürgen Stackmann, Presidente della SEAT S.A., non nasconde la propria soddisfazione in merito all’evoluzione positiva delle vendite. “Cresciamo ininterrottamente dal 2013 grazie all’evoluzione positiva di tutti i nostri modelli e all’ampliamento della gamma a disposizione dei nostri Clienti. Quest’anno modelli come Ibiza e Alhambra sono stati oggetto di rinnovamento, e abbiamo lanciato la nuova gamma CONNECT, che garantisce il meglio in termini di connettività”. Stackmann ha sottolineato, inoltre, che “proseguiremo con l’ampliamento della nostra offerta, iniziando con il lancio del primo SUV targato SEAT nel 2016”.

Crescita solida nei principali mercati
ino a oggi, quest’anno, la SEAT ha incrementato le consegne in Europa Occidentale del 5,8% (243.100 unità vs 229.700 nel 2014). La Germania è il mercato più ampio, con 66.700 auto vendute (+4,8% rispetto alle 63.700 del 2014). La SEAT si riconferma tra le dieci marche più vendute in Germania, con una quota del 3%. In Spagna, la SEAT cresce del 17,8% e arriva a quota 9.300 unità in più (61.500 totali, rispetto alle 52.200 del 2014) grazie anche a positivi cenni di ripresa dell’industria automobilistica.

L’Italia si attesta al terzo posto in termini di crescita, registrando un +24,7%, con 11.900 auto consegnate (9.500 nel 2014). Tutti i modelli della gamma contribuiscono a mantenere il trend positivo, crescendo al di sopra della media di mercato: Ibiza registra un+53,4%, Leon +13,0%, Mii +8,5% e Alhambra segna un +41,2%.

La crescita nel nostro Paese appare bilanciata anche in termini di canale, in quanto la SEAT sta performando positivamente sia nel privato, sia nel “business” (a testimonianza di ciò, il recente accordo di fornitura di SEAT Leon ad Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato).

Nell’impianto di Martorell prodotte 33.000 auto in più
Negli scorsi nove mesi, la produzione nello stabilimento di Martorell ha segnato un aumento del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, raggiungendo le 360.300 auto prodotte (32.700 in più rispetto alle 327.600 del 2014). La positiva evoluzione di Ibiza e Leon, così come dell’Audi Q3, hanno fatto sì che il 2015 si attesti come l’anno con la più alta produttività dal 2002. Martorell si riconferma inoltre lo stabilimento che produce più auto in Spagna. La produzione della SEAT a Palmela (Portogallo), Bratislava (Slovacchia) e Mladá Boleslav (Repubblica Ceca) è salita del 10,5% fino a settembre, con un totale di 54.400 auto prodotte in questi siti produttivi (49.200 nel 2014).