17 gennaio 2019

Verona - “La SEAT Ateca avrà un ruolo chiave nella nostra nuova strategia di brand. Segna lo sparo d’inizio della più grande offensiva di prodotto della storia SEAT”. Così si esprimeva Luca de Meo, Presidente SEAT, all’evento di lancio del primo SUV SEAT, a giugno 2016. Due anni e mezzo dopo, le intenzioni si sono concretizzate in realtà e SEAT conta ora tre SUV in gamma, con lo stesso DNA e ciascuno con una personalità definita. Ora viaggiano per la prima volta insieme per le strade della città che li ha visti nascere.

Design creato a Barcellona

Il design è l’elemento decisivo per il 65% dei clienti che decidono di acquistare un SUV. Nel caso dei modelli SEAT, ha sempre la stessa origine: Barcellona. “I nostri tre SUV non potevano che nascere a Barcellona”, afferma Alejandro Mesonero-Romanos, Direttore Design SEAT. Accomunati da eleganza, sportività e cura per il dettaglio, ciascun modello ha poi tratti distintivi che lo caratterizzano.

SEAT Ateca, Arona e Tarraco per le strade di Barcellona, città dove sono state create

Arona, per esempio, risalta per uno “spiccato carattere da crossover, con 68 combinazioni di colore possibili” e Ateca per le sue “linee eleganti”, mentre Tarraco “trasmette il suo carattere grazie al design del frontale, che indica come saranno le SEAT del futuro”.

Propulsori per ogni necessità

con potenze che vanno dai 95 CV di Arona ai 190 di Tarraco, i tre SUV offrono un’ampia gamma di motorizzazioni per garantire resa, efficienza e affidabilità. Inoltre, Arona è il primo modello del suo segmento a disporre di un propulsore alimentato a metano, mentre Tarraco sarà disponibile in futuro in una versione ibrida elettrica Plug-In. Il più grande dei tre SUV è “un capolavoro di funzionalità e versatilità” condivide Matthias Rabe, Vicepresidente Ricerca e Sviluppo SEAT.

La sicurezza prima di tutto

Traffic Jam Assist, Lane Assist, Adaptive Cruise Control, frenata di emergenza sono alcuni degli innovativi sistemi di sicurezza presenti nei tre modelli, a dimostrazione dell’impegno del marchio a favore della sicurezza e del comfort di guida. Tarraco, inoltre, alza gli standard da questo punto di vista grazie ai sistemi per il riconoscimento di pedoni e ciclisti.

Connessi al futuro

Per il 28% degli acquirenti, la connettività è un elemento imprescindibile. SEAT si impegna a offrire le migliori soluzioni per rispondere alla digitalizzazione crescente del giorno d’oggi. E i tre SUV ne sono la prova. Da un lato, con Digital Cockpit e schermo 8”. Dall’altro, con il Full Link come elemento centrale. Questo sistema collega lo smartphone all’auto tramite Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link per garantire connettività e sicurezza.

Un successo commerciale

Il 30% dei clienti desidera un’auto con una posizione di guida alta, come un SUV. Negli ultimi cinque anni, questi modelli di medie dimensioni hanno praticamente raddoppiato il proprio volume in Europa. Una tendenza, peraltro, che continuerà a crescere. Si stima infatti che le vendite cresceranno di un 40% fino al 2025, arrivando a toccare i 2,8 milioni di unità. Nel caso di SEAT, i SUV hanno contribuito fortemente all’incremento delle vendite del marchio. Un’auto su tre venduta da SEAT è un SUV, e a questo risultato si uniranno a breve le vendite del Tarraco.

SEAT Arona, Ateca, and Tarraco – The three SUVs together