09 aprile 2018

/ A marzo, il Marchio ha segnato inoltre il miglior mese di sempre in termini di vendite e supera per la prima volta la soglia delle 60.000 unità
/ Germania, Regno Unito, Algeria, Austria, Svizzera e Italia registrano volumi storici
/ Lo stabilimento di Martorell aumenterà i turni di produzione nei fine settimana di aprile e maggio grazie al successo di Ibiza, Arona e Leon
/ A partire dall’estate, la SEAT assemblerà anche Arona e Leon in Algeria per il mercato algerino

Verona – La SEAT segna un record storico di vendite. Nel primo trimestre dell’anno, le vendite mondiali del Marchio hanno raggiunto il volume più alto mai registrato nei suoi 68 anni di storia. Con 139.200 unità (117.300 nel 2017), le vendite del Marchio tra gennaio e marzo sono cresciute del 18,7%, superando il precedente record, risalente al primo trimestre dell’anno 2000 (136.200).

A marzo, la SEAT ha segnato inoltre un secondo record: le vendite mensili più alte di sempre. La Casa ha infatti commercializzato un totale di 60.400 auto (+13,4% rispetto alle 53.200 di marzo 2017) superando per la prima volta la soglia delle 60.000 auto consegnate in un mese. Il record precedente risaliva sempre al marzo del 2000, con 56.200 unità.

SEAT breaks its first quarter sales record

“Siamo felici di aver superato un record rimasto imbattuto per quasi venti anni. SEAT sta vivendo il miglior momento della sua storia, e di certo non ci fermeremo qui. La nostra gamma attuale ha il potenziale per continuare a crescere, senza contare tutte le opportunità che possiamo cogliere nei mercati in cui non siamo ancora presenti. Nel contempo, siamo in procinto di ampliare la nostra gamma con nuovi modelli, la SEAT Tarraco e la CUPRA Ateca, in arrivo entro la fine dell’anno; abbiamo iniziato positivamente l’anno e siamo pronti ad affrontare le sfide che ci aspettano, in primis legate all’implementazione del WLTP” ha condiviso Wayne Griffiths, Vicepresidente SEAT per Vendite e Marketing.  

Crescita a due cifre

Durante il primo trimestre del 2018, Spagna (28.500 unità, +15,5%), Germania (25.300 unità, +22,8%) e Regno Unito (18.400 unità, +9,6%) hanno spinto la crescita della SEAT. In particolare, in questi ultimi due il Marchio ha raggiunto il miglior risultato commerciale della propria storia.

SEAT ha segnato una crescita degna di nota in altri importanti mercati europei quali Francia (7.400, +15,4%), Italia (6.200, +16,7%), Paesi Bassi (2.600, +68,1%), Austria (5.700, +20%) e Svizzera (3.100, +21,4%). In questi ultimi due mercati, così come in Israele (3.100, +3%), la Casa ha raggiunto il maggior volume trimestrale di vendite della sua storia.

Nel nostro Paese, SEAT raggiunge un risultato degno di nota, chiudendo il primo trimestre dell’anno con 6.324 unità vendute e l’importante crescita del +26,4 rispetto allo stesso periodo del 2017, risultato che spicca in un contesto di mercato in leggera flessione (-1,55%). Nel singolo mese di marzo, la SEAT ha venduto un totale di 2.460 auto, +32,8 rispetto a marzo dello scorso anno (riferimento UNRAE, dati immatricolato).

SEAT breaks its first quarter sales record

L’Algeria è il mercato in cui le vendite della SEAT hanno registrato la crescita più importante rispetto al primo trimestre dello scorso anno, segnando un nuovo record e rendendo il Paese il quinto mercato del Marchio in termini di volumi. Con l’inizio della commercializzazione della SEAT Ibiza (assemblata per il mercato algerino nello stabilimento di Relizane, da gennaio a marzo la Casa ha venduto 7.200 auto (900 nel 2017). SEAT ha confermato inoltre che, a partire dalla prossima estate, anche l’assemblaggio finale delle Arona e Leon (entrambe prodotte a Martorell, insieme alla Ibiza) destinate al mercato algerino avverrà in loco, e ci si aspetta che ciò consenta di incrementare ulteriormente i volumi di vendita in questo mercato.

Il successo dei modelli SEAT si sta traducendo in un incremento della produzione. Per questo motivo lo stabilimento di Martorell, nei mesi di aprile e maggio, conterà su 10 turni fine settimanali aggiuntivi per la Linea 1 (Ibiza e Arona) e 7 per la Linea 2 (Leon), oltre a 4 turni aggiuntivi per la Linea 4 (Audi Q3).

Un nuovo modello ogni sei mesi fino al 2020

Gli storici risultati di vendita conseguiti nel primo trimestre dell’anno sono legati al lancio di Ateca, Leon, Ibiza e Arona avvenuto negli ultimi due anni. SEAT si accinge ora a inserire nella propria gamma un nuovo modello ogni sei mesi fino al 2020. I primi due sono la SEAT Tarraco e la CUPRA Atea, in arrivo sul mercato alla fine dell’anno.