27 aprile 2018

/ Il nuovo marchio CUPRA si prepara al debutto nel TCR italiano
/ Per la prima volta, le vetture da gara sfoggeranno il nuovo logo e i colori ufficiali del Marchio
/ La stagione 2018 parte da Imola

Verona, 27/4/2018 – Questo fine settimana ha inizio la nuova e attesissima stagione del Campionato TCR (TCR Italy Touring Car Championship), che vedrà due vetture del neonato marchio CUPRA scendere in pista, pronte a dare spettacolo.

La nuova formula CUPRA combina alla perfezione unicità, ricercatezza e prestazioni, e la sportività e il design che caratterizzano i modelli del nuovo Marchio prendono forma anche sulle vetture TCR.

Le due CUPRA TCR, evoluzione delle Leon Cup Racer e novità assoluta di questa stagione, sfoggeranno il nuovo logo CUPRA su frontale e retro ed emblematiche finiture in tonalità rame – il colore ufficiale del Marchio - su paraurti, volante, cofano e sugli avvolgenti sedili esclusivi.

Con un motore turbo di due litri che sprigiona una potenza massima di 350 CV (257 kW), sospensioni altamente regolabili, un solido differenziale meccanico e un potente sistema di freni Radical di AP e sei pistoni, le CUPRA TCR sono un vero concentrato di tecnologia e potenza e si apprestano a competere per raggiungere traguardi importanti nel Campionato 2018. La velocità massima di 267 km/h, la coppia massima di 420 Nm (2.00-5.000 giri/minuto) e l’accelerazione da 0-100 in soli 5,2 secondi sono inoltre i numeri che attestano l’anima sportiva delle nuove CUPRA TCR.

Una delle due vetture monterà il nuovo cambio a doppia frizione DSG a sei marce, che ha permesso di migliorarne ulteriormente le prestazioni e sfruttare appieno i 350 CV di potenza, mentre l’altra sarà equipaggiata con un sistema di cambio sequenziale a sei marce creato da SADEV, azionato attraverso leve sul volante al posto della classica leva del cambio. A potenza e rendimento si aggiunge inoltre un'unità di controllo elettronico con un software adattato per poter soddisfare il regolamento tecnico della stagione 2018.

Il nuovo marchio CUPRA, fedele allo spirito delle competizioni, ha l'obiettivo di affascinare gli appassionati di motori, trasmettendo i valori sportività, precisione e alte prestazioni. “Siamo molto contenti di rientrare quest’anno in un Campionato così prestigioso come il TCR Italy. Affronteremo ogni gara con l’obiettivo di coinvolgere ed emozionare i nostri fan, offrendo loro l’emozione della competizione” ha dichiarato Pierantonio Vianello, Direttore SEAT Italia a poche ore dall’inizio della stagione.

Tarcisio Bernasconi, responsabile di SEAT Motorsport Italia, ha condiviso gli equipaggi delle due vetture schierate: sulla CUPRA TCR con cambio sequenziale gareggeranno Salvatore Tavano e il giovanissimo Matteo Greco (campione in carica della Leon CUPRA Cup), mentre Massimiliano Gagliano, altro pilota di grande esperienza, correrà sulla CUPRA TCR con cambio DSG con l’obiettivo di guidare da protagonista la lotta per il titolo nazionale riservato alle vetture dotate di cambio di serie.

“Siamo fieri dell’equipaggio Greco-Tavano: Matteo è un giovane cresciuto nella nostra filiera, dalla Ibiza, alla Leon fino al TCR e sono convinto che affiancato a un pilota con grande esperienza nelle vetture turismo come Tavano, possa crescere e far bene. Con loro puntiamo al titolo tricolore assoluto. E siamo convinti che, come l’anno scorso, Massimiliano Gagliano possa puntare a vincere il trofeo nazionale DSG, memore dei bei risultati ottenuti la scorsa stagione nel Campionato TCR italiano”, ha condiviso Bernasconi.

Le sette gare del Campionato toccheranno cinque rinomati circuiti italiani e il tracciato francese di Paul Ricard, dove verrà disputata la seconda tappa durante il fine settimana dell’ 11-13 maggio; le sei tappe su suolo nazionale calcheranno invece i tracciati di Imola (con un doppio appuntamento, questo fine settimana e il 27-29 luglio), Misano (15-17 giugno), Mugello (13-15 luglio), Vallelunga (14-16 settembre) e per finire Monza (5-7 ottobre), come ogni gran finale che si rispetti.

Per quanto riguarda il format di gara, ogni fine settimana vedrà i piloti impegnati in due gare di 25 minuti più 1 giro. La durata totale delle prove libere sarà di massimo 50 minuti (da sfruttare in uno o due turni), mentre le prove ufficiali per le qualifiche si svolgeranno in un unico turno di 30 minuti. Rispetto allo scorso anno, cambia il criterio con cui si compone la griglia di partenza di gara 2: sarà determinata dall’ordine di arrivo di gara 1, con le prime otto posizioni invertite.

TCR ITALY | IL CALENDARIO 2018

29 aprile Imola
13 maggio Paul Ricard (F)
17 giugno Misano
15 luglio Mugello
29 luglio Imola
16 settembre Vallelunga
7 ottobre Monza