/ Valentina Albanese coniuga la sua professione di avvocato penalista a Roma con la passione per le gare

/ Campione Italiano Turismo nel 2015, Valentina ha iniziato a correre con la SEAT nel 2005

Verona, 8/9/2016 – "La sentenza è il 19 gennaio", comunica Valentina prima di mettere giù il telefono. È venerdì, e questa chiamata sancisce la fine della settimana lavorativa come avvocato penalista. Da questo momento e per tutto il fine settimana, Valentina lascia la toga per vestire la sua tuta da pilota: "Faccio l’avvocato, però la mia grande passione sono le macchine da corsa", si racconta.

Abbiamo accompagnato Valentina al Circuito di Vallelunga, fuori Roma. Proprio qui, lo scorso fine settimana si è corsa la quarta tappa di quest'anno dei Campionati italiani monomarca SEAT Ibiza e Leon Cup, oltre che le gare del Campionato Italiano Turismo, in cui la SEAT è presente (nella categoria TCS) anche con l'inedita Leon ST CUPRA, versione familiare della compatta spagnola. Appena arrivata, Valentina si riunisce con i meccanici del team per controllare che la SEAT Leon Cup Racer pronta per la griglia di partenza sia perfetta. Valentina ha iniziato a correre con la SEAT nel 2005 e, dopo 10 anni di successi ed emozioni in pista, l'anno scorso ha siglato la sua vittoria più importante, aggiudicandosi il Campionato Italiano Turismo. "La Leon Cup Racer ha un motore di una potenza straordinaria, e guidandola ti rendi conto di essere davvero a bordo di un'auto vincente. La migliore con la quale io abbia mai corso".

Valentina si divide tra le sue due grandi passioni, l'avvocatura e la velocità. Rispondendo con un sorriso a chi le fa notare che si tratti di due mondi totalmente diversi, forse incompatibili. "Sono due mondi che riesco a conciliare perché l'avvocato lo fai durante la settimana, il pilota tendenzialmente nel week end". E aggiunge: "Posso dire poi che la sensazione è molto simile quando torni a casa dopo un fine settimana in cui hai vinto una gara, e quando vai a casa dopo una giornata in Tribunale dove hai vinto una causa!"

E con guanti e casco, pronta per spingere sull'acceleratore, conclude: "Ogni volta che salgo in macchina, sento un'emozione unica!". Ed è già in pista, pronta per correre verso un'altra vittoria.