28 settembre 2018

/ SEAT Arona è il primo SUV al mondo alimentato a metano
/ La Arona TGI è equipaggiata con tre serbatoi per il metano, per aumentare l’autonomia a gas e migliorare il rapporto qualità-prezzo
/ Guidare un’auto a metano contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 di quasi il 25% e le emissioni di NOX fino al 75%

Verona - SEAT è pronta a svelare in anteprima mondiale il primo SUV a metano, con l’anteprima mondiale della Arona TGI al prossimo Salone dell’Automobile di Parigi.

La Arona TGI è il quarto modello della gamma SEAT a offrire l’alimentazione a metano, più pulita ed economica, unendosi così a Leon, Ibiza e Mii per il raggiungimento dell’obiettivo del marchio di diffondere l’utilizzo di questo carburante e diminuire così le emissioni di CO2 e ossidi di azoto.

La Arona alimentata a metano è stata disegnata e progettata e sarà prodotta nello stabilimento di Martorell, cuore del marchio SEAT. L’introduzione della Arona TGI rappresenta un ulteriore passo nel programma di sviluppo veicoli dell’Azienda, in quanto non solo includerà tecnologie all’avanguardia, ma dimostrerà fermamente che diminuire l’impatto ambientale non intacca il piacere di guida.

“SEAT sta promuovendo attivamente l’utilizzo del gas naturale compresso come alternativa sostenibile a benzina e Diesel,” ha condiviso Luca de Meo, Presidente SEAT. “Inoltre, si tratta di una tecnologia compatibile con l’utilizzo di
”biometano rinnovabile di qualità garantita, assicurando un futuro a lungo termine per il metano come alternativa di mobilità a basso impatto di emissioni.

Sotto la carrozzeria La SEAT Arona TGI è spinta da un propulsore tre cilindri e 12 valvole da 1.0 litri con una potenza di 90 CV erogata tra i 4.500 e 5.800 rpm e una coppia massima di 160Nm tra i 1.900-3.500 rpm. Il propulsore è abbinato di serie a un cambio manuale a 6 rapporti, che valorizza l’efficienza e il piacere di guida della vettura.

Con una velocità massima di 172 km/h e un’accelerazione 0-100 km/h in 12,8 secondi, la Arona TGI si farà apprezzare non solo per le sue credenziali di vettura a basso impatto ambientale, ma anche per lo spiccato dinamismo e comfort di guida.

La versione TGI della Arona è equipaggiata con gli stessi sistemi inclusi nella versione 1.0 TSI a benzina, con l’integrazione di componenti che ne consentono l’alimentazione a metano. Nello specifico, la Arona TGI include tre serbatoi per il metano situati sotto uno specifico vano situato nel posteriore della vettura, un apposito bocchettone per il rifornimento posto accanto a quello per la benzina, tubi di scarico in acciaio in ossidabile e un regolatore elettronico della pressione che gestisce efficientemente la distribuzione del gas all’interno del propulsore TGI.

All’interno, il propulsore 1.0 è stato sviluppato per ospitare pistoni ricoperti in nichel-cromo che incorporano segmenti appositamente modificati per essere compatibili con il gas, oltre a  valvole e sedi valvole rinforzate, mentre le rampe di chiusura delle valvole di aspirazione e scarico risultano appiattite per incrementarne la resistenza all’usura. Il turbocompressore è più leggero e, di conseguenza, la turbina ha una risposta più immediata che si traduce in un’erogazione più fluida della potenza.

Per ovviare alla sfida costituita dall’avviamento in condizioni climatiche rigide, nonostante la Arona TGI utilizzi il metano come fonte primaria di alimentazione, la vettura avvia il motore a benzina in situazioni di temperatura esterna inferiore ai -10°, attivando di seguito un processo di riscaldamento dell’iniettore del gas e passando infine all’alimentazione a metano non appena le condizioni lo permettono.

SEAT Arona TGI World Premier in Paris

La Arona TGI prevede l’attivazione automatica dell’alimentazione a benzina solamente nel caso in cui la riserva di metano sia esaurita ma, contando che la vettura è equipaggiata con ben tre serbatoi di gas, l’autonomia a metano è più che sufficiente per coprire le esigenze della maggior parte dei clienti. I serbatoi di metano della Arona TGI vantano una capacità totale di 14,3kg, garantendo un’autonomia pari a 400 km. Considerando poi l’ulteriore alimentazione a benzina, l’autonomia totale cresce di altri 160 km.

La Arona TGI è equipaggiata con tre serbatoi per il metano, per aumentare l’autonomia a gas e migliorare il rapporto qualità-prezzo

Il metano è decisamente più economico della benzina e risulta perciò più vantaggioso rispetto ai combustibili tradizionali; inoltre, non essendo un derivato del petrolio, non è soggetto a imprevedibili fluttuazioni di prezzo. Inoltre, il gas naturale compresso è più efficiente di Diesel, benzina e GPL: l’energia generata con 1 kg di metano equivale infatti a 2 litri di GPL, 1,3 litri di Diesel e 1,5 litri di benzina.

In caso di esaurimento della riserva di metano nel serbatoio, il passaggio all’alimentazione a benzina è talmente fluido da risultare impercettibile per gli occupanti della vettura e un indicatore luminoso nel quadro strumenti sarà l’unico segnale dell’avvenuto cambio di alimentazione.

Non manca proprio nulla. La SEAT Arona TGI si riconferma un SUV pratico, perfettamente adattabile e personalizzabile, che sarà disponibile in ogni allestimento presente in gamma (Reference, Style, XCellence e FR), consentendo al cliente di scegliere la vettura perfetta per i propri gusti ed esigenze.

Inoltre, resta fedele al proprio carattere espressivo, con la connotazione tipica di un crossover, proporzioni solide per affrontare al meglio la giungla urbana e un’ampia gamma di opzioni di personalizzazione per assecondare al meglio i gusti di ciascuno, con ben 68 combinazioni di colori possibili.

Anche nella versione alimentata a metano, questo modello mantiene la propria praticità: con 4.138 mm di lunghezza, la Arona TGI è 79 mm più lunga della Ibiza e 99 mm più alta, mantenendo un’ampia altezza dal suolo e una posizione di guida più alta. Inoltre, anche con la presenza del serbatoio di metano integrato sotto il vano di carico, la Arona TGI offre una capacità di carico di 282 litri.

La SEAT Arona TGI, insieme a Leon, Ibiza e Mii forma parte di una tra le gamme modelli a metano più complete sul mercato, composta da auto che non solo riducono le emissioni, l’impatto ambientale e i costi di gestione, ma includono nel contempo tecnologie all’avanguardia, elevato piacere di guida e un design stiloso e accattivante.