22 novembre 2018

Secondo uno studio del prestigioso quotidiano britannico Financial Times, SEAT è il Brand leader del processo di evoluzione digitale. Insieme a Google, Nesta e The Innovation Foundation, la testata giornalistica ha selezionato da un elenco di 4.000 voci 100 tra organizzazioni, persone e aziende che in Europa stanno guidando il processo di evoluzione digitale, un fattore chiave per la crescita economica, la creazione di posti di lavoro e la penetrazione di nuovi mercati. Nell’assegnare questa leadership a SEAT il Financial Times ha citato il programma di open innovation “Breaking FAB” dello stabilimento fiore all’occhiello di Martorell, con cui vengono affrontate le sfide digitali in un contesto industriale.

La relazione del Financial Times individua 100 aziende europee leader nel mondo della digitalizzazione.

Il Presidente della SEAT Luca de Meo ha affermato che “la digitalizzazione è una priorità strategica. SEAT è una delle aziende che investono di più nel settore Ricerca e Sviluppo in Spagna e ha concentrato i suoi sforzi nello sviluppo di nuove tecnologie che accelerino la produttività e diversifichino il business. Stiamo lavorando per diventare un punto di riferimento della mobilità del futuro. Essere stati indicati dal Financial Times come una delle 100 principali aziende europee protagoniste del processo di evoluzione digitale è un riconoscimento importante degli sforzi fatti dall’Azienda e da tutto il team”

Industria 4.0, la chiave per la digitalizzazione di SEAT

SEAT sta promuovendo un processo di trasformazione ambizioso in cui tutte le attività produttive vengono adattate all’ambiente digitale con le tecnologie più dirompenti del mercato. La Casa automobilistica spagnola sta sviluppando e sta applicando strumenti e soluzioni digitali per la produzione di vetture che offrono all’Azienda un vantaggio in termini di efficienza, flessibilità e agilità, per esempio grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, dei robot collaborativi, della realtà virtuale e dei big data nello stabilimento di Martorell per rivoluzionare progettazione e produzione.

SEAT ha, inoltre, un laboratorio biomeccanico che contribuisce in modo eccellente allo sviluppo di postazioni di lavoro più ergonomiche. Questo struttura unica nel suo genere in Spagna utilizza più di 20 videocamere che elaborano le caratteristiche muscolo-scheletriche degli operai in 3D per prevenire patologie derivanti dal processo produttivo e al fine di migliorare la riabilitazione in caso di infortunio. SEAT ha anche messo in atto programmi di formazione utilizzando un metodo innovativo che spiega il processo di evoluzione industriale in modo semplice, interattivo e digitale. Da quando è iniziato il programma, più di 2.500 collaboratori hanno già seguito i corsi.

Progettare le soluzioni per la mobilità del futuro

Nell’ambito della strategia Easy Mobility, l’obiettivo di SEAT è quello di realizzare una gamma di prodotti e di servizi per offrire ai Clienti nuove soluzioni di mobilità urbana. In quest’ottica, nel 2017 SEAT ha creato Metropolis:Lab Barcelona, un centro di eccellenza dedicato alla ricerca e allo sviluppo di nuove soluzioni di mobilità urbana che fa parte della rete di IT Lab del Gruppo Volkswagen. Quest’anno la Società ha lanciato XMOBA per testare e commercializzare servizi di mobilità. SEAT ha anche acquisito Respiro, una società pionieristica nel noleggio auto a ore che opera in Spagna.

La scorsa settimana, allo Smart City Expo World Congress, SEAT ha presentato gli ultimi sviluppi che contribuiranno ad accelerarne la transizione globale verso una mobilità più smart e più sostenibile. L’iniziativa sviluppata dal Metropolis:Lab di SEAT include ride-sharing e Bus on Demand, che XMOBA introdurrà come test pilota nel 2019. Tra le altre novità ci sono l’evoluzione della concept car SEAT Cristobal, ora con tecnologa 5G, il nuovo progetto di navigazione socialmente responsabile insieme a Waze e alla Città di Barcelona e il primo veicolo della Casa spagnola che rientra nella sua strategia di micromobilità urbana, il monopattino elettrico SEAT eXS KickScooter sviluppato da Segway.