05 marzo 2019

/ La Casa mostra la propria visione globale sulla mobilità elettrica, da un biposto urbano a un CUV ad alte prestazioni
/ Presentazione mondiale della SEAT el-Born, prima vettura 100% elettrica del marchio basata sulla piattaforma MEB, e del CUPRA Formentor, CUV ibrido con DNA CUPRA
/ Al debutto anche SEAT Minimó, l’alleato dei centri urbani in grado di rivoluzionare la micromobilità
/ Le vendite SEAT continuano a registrare una crescita a doppia cifra nel 2019 (+12,8%) e CUPRA segna una crescita delle consegne del 101,4%

Verona - SEAT presenta la sua offensiva elettrica al Salone dell’Automobile di Ginevra. In quello che è uno dei più rinomati appuntamenti del settore, il marchio mostra la sua visione sulla mobilità elettrica applicata a vetture estremamente diverse, da un biposto urbano a un CUV (Cross Utility Vehicle) ad alte prestazioni, risposte complementari alle attuali esigenze di mobilità.

La Casa presenta in anteprima mondiale a Ginevra due concept car: la SEAT el-Born, prima vettura SEAT 100% elettrica basata sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, e la CUPRA Formentor, CUV ibrido ad alte prestazioni con DNA totalmente CUPRA. Sullo stand SEAT è presente anche SEAT Minimó, alleato delle città pronte ad adattarsi al futuro e in grado di rivoluzionare la micromobilità urbana. Ciascuno dei tre modelli sottolinea l’impegno dell’azienda all’insegna di una mobilità più sostenibile.

SEAT ha equipaggiato le tre concept car con tecnologia di iperconnettività. In queste vetture convergono ritrovati tecnologici per la connettività come il controllo vocale del sistema di infotainment, nel quale SEAT ha lavorato negli ultimi anni divenendo un vero e proprio riferimento in quest’ambito. Elettrificazione, connettività e micromobilità, insieme ai risultati finanziari e di vendite estremamente positivi, sono i tre principali fattori che rendono SEAT un’azienda a tutti gli effetti pronta ad affrontare il futuro.

La Casa mostra la propria visione globale sulla mobilità elettrica.

“Con tre anni consecutivi di crescita alle spalle, e con un record storico segnato nel 2018, arriviamo a Ginevra con tre poderose novità e un messaggio importante, ossia che la nostra azienda è più competitiva che mai, e continuerà a esserlo nel breve e lungo termine” ha condiviso Luca de Meo, Presidente di SEAT, durante la conferenza stampa di presentazione delle novità del marchio a Ginevra

In questi ultimi anni SEAT ha battuto record finanziari e di vendite che hanno consentito al marchio di crescere, posizionandosi come uno dei marchi a maggiore crescita in Europa. Dopo aver segnato un 2018 record, con il risultato di vendite più alto di sempre (517.600 auto, +10,5%), SEAT ha mantenuto il trend positivo di crescita nei primi due mesi del 2019 (88.900, +12,8%).

el-Born, l’elettrificazione di SEAT

La concept car el-Born è la prima SEAT concepita come vettura elettrica, che arriverà sul mercato nel 2020. Creata per guidare l’offensiva elettrica del marchio, fungerà da vero e proprio spartiacque per la Casa, tanto per le sue prestazioni (che rispondono alle reali esigenze di mobilità di oggi), sia per il cambiamento che apporterà alle strategie di acquisti, vendite e marketing del marchio, tra gli altri. In qualità di Casa automobilistica con un profilo cliente 10 anni più giovane rispetto alla media del mercato, SEAT giocherà un ruolo fondamentale per avvicinare gli utenti più giovani alla mobilità elettrica.

SEAT sarà la seconda marca del Gruppo Volkswagen a produrre un modello sulla piattaforma MEB, dalla cui linea uscirà una nuova generazione di vetture basate sulla tecnologia elettrica e di connessione più avanzata sul mercato. Il primo modello 100% elettrico di SEAT è disegnato e sviluppato a Barcellona, e sarà prodotto nello stabilimento del Gruppo a Zwickau, in Germania.

El-Born deve il nome a uno dei quartieri più emblematici di Barcellona, fonte di ispirazione per designer e ingegneri SEAT nel momento in cui si è deciso di sviluppare una vettura sportiva equipaggiata con la tecnologia elettrica più all’avanguardia.

La vettura, che offre un’autonomia reale di 420 km (ciclo WLTP) grazie alle batterie ad alta densità di energia da 62KWh, è pensata per viaggiare ben oltre il contesto urbano. La batteria è compatibile con i super caricatori di corrente continua fino a 100 kW, consentendo una ricarica da 0% a 80% in soli 47 minuti.

CUPRA Formentor, la dichiarazione d’intenti del marchio

A una anno dalla sua presentazione come brand indipendente, CUPRA svela a Ginevra la concept Formentor, primo modello sviluppato in esclusiva da e per il marchio. Questo CUV unisce tutte le caratteristiche del DNA CUPRA: è unico, raffinato e ad alte prestazioni.

La vettura, che arriverà sul mercato nel 2020, prende il nome da Capo Formentor, uno degli scorci più belli, selvaggi e, per questo, esclusivi dell’isola di Maiorca, il cui nome evoca potenza, forza e sicurezza.

SEAT continua la sua crescita delle vendite nel 2019 mentre le consegne di CUPRA salgono.

CUPRA Formentor è il modello più emozionale e tecnologicamente avanzato del marchio, con cui si è celebrato il suo primo anniversario al massimo. Il CUV Formentor comporta l’ingresso in un nuovo segmento, e lo fa con un innovativo propulsore ibrido ad alte prestazioni. 

Formentor accelera il cambiamento all’insegna dell’elettrificazione e anticipa la silhouette dei futuri modelli del marchio CUPRA.

In seguito ai positivi risultati registrati nel suo primo anno sul mercato, con 14.400 unità vendute e un crescita del 40%, CUPRA consolida la sua traiettoria. Nei primi due mesi del 2019, la marca ha registrato un incremento delle vendite del 101,4%, con 3.600 unità. In seguito ai positivi risultati registrati nel suo primo anno sul mercato, con 14.400 unità vendute e un crescita del 40%, CUPRA consolida la sua traiettoria. Nei primi due mesi del 2019, la marca ha registrato un incremento delle vendite del 101,4%, con 3.600 unità vendute è una rete di 280 concessionari specializzati in tutto il mondo con l’obiettivo di duplicare le vendite nell’arco dei prossimi tre, cinque anni.

SEAT Minimó, l’alleato della città

Con SEAT Minimó, la Casa avanza verso il futuro della micromobilità. Presentato la scorsa settimana al Mobile World Congress di Barcellona, unisce il meglio di auto e moto, presentandosi come una concept car elettrica con caratteristiche di guidabilità eccezionali, la possibilità di parcheggiare facilmente e in grado di offrire la comodità e sicurezza di una vettura con l’agilità delle due ruote. SEAT Minimó segna un importante passo in avanti nella strategia di micromobilità urbana di SEAT e amplia l’ecosistema “easy mobility” su cui la Casa sta attuando. SEAT ha l’obiettivo di coinvolgere cittadini e istituzioni per continuare a sviluppare questo concetto.

Il nome di SEAT Minimó richiama le sue dimensioni contenute all’insegna della massima mobilità. È stato disegnato pensando alle necessità concrete dei centri urbani del futuro, in cui circoleranno differenti veicoli condividendo un numero limitato di piattaforme di mobilità, e per questo vanta un sistema di intercambio di batterie che consente la ricarica della vettura in soli pochi minuti, conferendogli un’autonomia di 100 km. La configurazione della SEAT Minimó può avvenire tramite smartphone, sulla base del profilo dell’utente, e offre un’esperienza digitale semplice tramite la connettività 5G, l’assistente vocale e la chiave digitale.

Il 5G sarà la tecnologia chiave per il settore automotive negli anni a venire. SEAT partecipa al Mobile 5G Barcelona, progetto che mira a rendere la città una delle capitali europee di riferimento in ambito di tecnologia 5G. In questo contesto, SEAT e Telefónica hanno inaugurato al MWC la prova pilota del progetto “5G Connected Car”, la prima mai realizzata su una strada pubblica in Europa a dimostrazione della possibilità di mettere in comunicazione l’auto con le infrastrutture e il resto dei veicoli, un primo passo verso una guida cooperativa e autonoma.

Mobilità sostenibile

Con la sua sfida all’insegna dell’elettrico condivisa a Ginevra, SEAT fa il passo definitivo verso la mobilità sostenibile.  Vetture 100% elettriche disegnate per agevolare gli spostamenti nei centri urbani, e motorizzazioni ibride in auto estremamente prestazionali mostrano la rotta e l’impegno di SEAT per una società “decarbonizzata”, come stabiliscono gli accordi di Parigi.